Guida all'acquisto

GUIDA ALL’ACQUISTO DI UNA CONFEZIONATRICE SOTTOVUOTO

Come scegliere la giusta confezionatrice sottovuoto per la tua attività?

La confezionatrice sottovuoto è un macchinario sempre più utilizzato in qualsiasi ambiente lavorativo (sempre più di comune utilizzo anche in ambito casalingo) in quanto permette di conservare gli alimenti in maniera nettamente più duratura rispetto alla normale conservazione in frigorifero. Da non sottovalutare che il processo di sottovuoto fa si che gli alimenti non perdano i propri valori nutrizionali e le caratteristiche organolettiche, sapore, odore, colore!
Questo macchinario è un forte alleato anche contro gli sprechi del cibo innanzitutto è possibile conservare gli avanzi dei pasti che non sono stati consumati. Inoltre, il sottovuoto permette di preparare porzioni di cibo prima di riporle in congelatore. In questo modo si procede allo scongelamento delle porzioni di nostro interesse.

Il processo di sottovuoto

Il processo di sottovuoto consiste nell’estrazione dell’aria dall’interno di appositi sacchetti e contenitori che ospitano l’alimento. In questo modo si azzera la presenza di ossigeno responsabile della proliferazione batterica.  Il tempo di conservazione dei prodotti varia a seconda del tipo di alimento posto sottovuoto.

Quanto durano gli alimenti sottoposti al processo di sottovuoto?

Di seguito riportiamo una tabella che indica la durata degli alimenti posti sottovuoto e conservati alla temperatura di +0° / +3°C
(N.B:*I tempi riportati sono indicativi e possono variare in base alla qualità e stato di conservazione dei prodotti.)
TIPO DI ALIMENTO DURATA PRODOTTO
SOTTOVUOTO
MANZO 30/40 gg.
VITELLO 31/40 gg.
MAIALE 20/25 gg.
CARNI BIANCHE 20/25 gg.
CONIGLIO E SELVAGGINA
C/OSSO
20 gg.
AGNELLO / CAPRETTO 30 gg.
SALSICCIA INSACCATI 30 gg.
FRATTAGLIE
(Fegato, cuore, cervella, trippa ecc.)
10/12 gg.
PESCE
(Prodotto estremamente freso)
Durata media 7/8 gg.
SALUMI STAGIONATI Oltre i 3 mesi
FORMAGGI STAGIONATI
(Grana, pecorino ecc.)
120 gg.
FORMAGGI FRESCHI
(Mozzarella, brie ecc.)
30/60 gg.
VERDURE ED ORTAGGI 15/20 gg.

 

Tipologie di confezionatrici sottovuoto

Distinguiamo le confezionatrici sottovuoto in: sottovuoto ad aspirazione esterna e sottovuoto a campana.

Le confezionatrici sottovuoto ad aspirazione esterna sono macchinari compatti, semplici ed allo stesso tempo super funzionali. Vengono utilizzati principalmente in ambito casalingo ed in tutte quelle piccole/medie attività che non utilizzano in modo assiduo il macchinario. E’ ideale per confezionare alimenti solidi quali formaggi, salumi, affettati, verdure… Non è assolutamente indicato procedere al sottovuoto di alimenti liquidi (sughi, salse, creme…) inseriti nelle buste in quanto porterebbe al danneggiamento della pompa del vuoto. Per questi prodotti è necessario rifornirsi di contenitori alimentari speciali che effettuano il sottovuoto del liquidi mediante un tubo di collegamento esterno.

La confezionatrice sottovuoto a campana è un macchinario dalle alte prestazioni, estremamente professionale e versatile. E’ l’ideale per la ristorazione. Riesce a raggiungere un livello di sottovuoto del 99% in confronto ad un macchina ad aspirazione esterna che raggiungere circa l’ 80%. Va da se che, in generale, gli alimenti confezionati in una campana hanno una durata maggiore rispetto ad un sottovuoto con aspirazione esterna. Questo macchinario a campana è estremamente completo in quanto permette di procedere al sottovuoto di prodotti liquidi all’interno di buste direttamente inserendole all’interno della vasca ( cosa non possibile invece con un macchinario ad aspirazione esterna). Tramite un tubo di collegamento è possibile procedere al sottovuoto di prodotti anche all’interno di appositi contenitori e bacinelle.

Buste e contenitori

Un macchinario ad aspirazione esterna necessita di sole buste goffrate per il confezionamento dei prodotti. Esse presentano sulla superficie una zigrinatura che facilita l’aspirazione dell’aria e aiuta la creazione del vuoto. Con un macchinario a campana invece è possibile utilizzare sia buste goffrate che buste lisce. Sia i macchinari ad aspirazione esterna, sia quelli a campana sono dotati di un innesto volto al collegamento di un tubo. Questo permette di procedere con il sottovuoto di liquidi in appositi contenitori esterni dedicati (vedi foto 2/3).

Buste per il sottovuoto lisce e goffrate disponibili in bobina o in buste preformate di varie dimensioni

Tubo di collegamento per fare il sottovuoto in contenitori gastro (Macchinari a campana)

Tubo di collegamento per fare il sottovuoto in contenitori (Macchinari ad aspirazione esterna)

* Ti ricordiamo che Food Equipment può fornire preventivi gratuiti per prodotti su misura.
Se non trovi qualche prodotto specifico sul sito, non esitare a contattarci al +39 331.2857058 info@foodequipment.it