NOLEGGIA LE TUE MACCHINE PER LA RISTORAZIONE, CONVIENE

NON SERVE COMPRARLE, E A FINE NOLEGGIO LE RISCATTI

Il noleggio delle attrezzature professionali per la ristorazione offre numerosi vantaggi:

1

FISCALI

– i canoni del noleggio sono totalmente deducibili ai fini IRES, IRAP

– eliminata ogni problematica su ammortamenti e gestione dei cespiti aziendali , indipendentemente dalla durata del contratto.

2

ECONOMICI

– si mantiene liquidità in azienda

– aumenta la capacità di spesa e d’ investimento

– linee di credito alternative

– costi sono fissi e programmati

3

FINANZIARI

– migliora il cash flow societario

– il bene noleggiato non è iscritto a bilancio e non costituisce un indebitamento

– nessuna segnalazione in centrale rischi

– nessuna intermediazione bancaria

4

OPERATIVI

– durata del noleggio allineata al ciclo di vita dei prodotti

– si evita l’obsolescenza assicurando il rinnovamento tecnologico

– si lavora con beni sempre assicurati

HAI GIÀ SCELTO QUALI ARTICOLI NOLEGGIARE?

SI

Contattaci compilando il form sottostante, indicandoci quali attrezzature desideri noleggiare. Verrai ricontattato dal nostro staff con la miglior proposta, oppure chiamaci cliccando sull’icona con il telefono.

NON ANCORA

Sul nostro sito troverai tutti i top di gamma per il settore della ristorazione, dalla preparazione all’esposizione degli alimenti, arredamenti per cucine e sale da pranzo e tutta l’attrezzatura necessaria a volgere al meglio la propria attività ristorativa.

INFORMAZIONI TECNICHE PER IL NOLEGGIO

Prosegui nella lettura della pagina per comprendere le clausole ed il funzionamento del noleggio delle attrezzature professionali per la ristorazione di FoodEquipment.

Oppure clicca sul pulsante sottostante per scaricare la brochure.

RIACQUISTO DEL BENE

A fine Locazione il Fornitore avrà la prelazione sul bene, ma non l’obbligo di riacquisto come specificato dall’Accordo Quadro. 3 gli scenari possibili:

1

OPZIONE DI RIACQUISTO

Al termine di ciascun contratto di locazione, FOOD EQUIPMENT concederà al Venditore l’opzione di acquisto del Materiale vendutogli e concesso per il suo tramite in locazione. Il Venditore potrà avvalersi dell’opzione di acquisto solo alla data di scadenza del contratto di locazione e dietro formale accettazione dell’offerta di acquisto di volta in volta formulata da Grenke.

2

PROROGA CONSENSUALE

In alternativa all’opzione d’ acquisto, al termine di ciascun contratto, il Venditore potrà proporre al Conduttore la sottoscrizione del modulo di proroga relativo del contratto di locazione. In questo caso il Venditore avrà diritto a percepire un compenso indicativamente pari al 50% del canone di locazione pagato dal conduttore e ad avvalersi dell’opzione di riacquisto del materiale locato al termine del periodo di proroga.

N.B. La proroga può essere estesa per un periodo minimo di mesi 6 (sei) a partire dalla data prevista di scadenza. Decorso tale termine sarà facoltà del Conduttore richiedere un’ulteriore proroga contrattuale della durata minima di un intero periodo di fatturazione (mensile o trimestrale) o restituire i beni.

3

NUOVO CONTRATTO

FOOD EQUPIMENT in accordo con il Fornitore convenzionato, che intende promuovere una nuova vendita/sostituzione del bene, ritira i beni oggetto del contratto originario e il Fornitore propone un nuovo contratto con beni tecnologicamente aggiornati.

Valori medi di riacquisto beni e durata dei contratti

24 mesi 30/36 mesi 48 mesi 60 mesi
BILANCE ELETTRONICHE SISTEMI DI CASSA 8% 5% 4% 2%
ALTRI BENI STRUMENTALI 10% 6% 4% 3%

COSTI CHE IL CLIENTE DOVRA' SOSTENERE

Canone di locazione: sono fissi e il pagamento avviene tramite modalità SEPA. Il cliente può scegliere tra un canone mensile o trimestrale (fatturazione sempre il primo girono del mese/trimestre). Per importi fino a 3.000,00 euro è consigliabile il trimestre anticipato.

Prorata: La prima fattura che il cliente riceve è un prorata calcolato come 1/30 del canone mensile moltiplicato per i giorni che vanno dalla consegna del bene fino alla fine del mese.

Spese amministrative: € 75,00 da pagarsi una tantum (nulle in caso di plafond)

Spese di incasso: assenti

COSTO ASSICURATIVO

I prodotti di proprietà di FOOD EQUIPMENT devono essere assicurati obbligatoriamente.

L’assicurazione a FOOD EQUIPMENT non è compresa nel canone, viene fatturata una volta l’anno, premio annuo fisso ed è una “All Risks” che copre i danni derivati da: furto, incendio, fenomeno elettrico, incauto utilizzo, danni accidentali etc.

Il costo annuo è pari ad una percentuale (in funzione della tipologia di bene) del costo imponibile iniziale dei beni, con una quota minima pari a € 96 l’anno.

1

1,8% materiale fisso:

Arredamento, scaffalature, aspirapolvere, cassaforte, impianto lavaggi, macchina controllo numerico, strumenti tecnici (fissi)

2

3,3% materiale come:

Affettatrici di precisione, attrezzature per ristorazione, asciugatrici, banconi refrigeranti, distributori automatici di bevande e cibo, impianto acqua minerale, split aria condizionata, impianto macelleria, led, stampanti 3d, lavastoviglie, impianto ricezione satellitare, macchine da caffè, macchine da lavanderia, macchine per pulizia, macchina d’imballaggio, macchina d’officina, macchina industriale.

3

4,8% materiale portatile:

Apparecchi di misurazione, strumenti tecnici speciali.

Il cliente può decidere di assicurarsi in proprio, estendendo un’assicurazione già in essere o generandone una nuova.